Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Come ascoltare la radio FM offline su Android

Come ascoltare la radio FM offline su Android

Spesso si fa troppo affidamento ad internet. La mancanza di una connessione efficiente può creare panico e mettere le persone in grosse difficoltà, soprattutto quelle che non possono neppure immaginare di uscire di casa senza la propria musica a portata di mano. Ma perché non utilizzare la cara e vecchia radio FM ormai accantonata dal ben più efficiente streaming?

Non tutti i dispositivi supportano la radio FM o hanno il chip dedicato attivo

Purtroppo non è possibile ascoltare la radio FM offline su tutti i dispositivi Android. Non tutti gli smartphone sono equipaggiati con un tuner FM che permette di decodificare il segnale ricevuto da un'antenna radio. Il problema è che se il vostro dispositivo non ha un sintonizzatore, nessuna app potrà sostituirlo. Per prima cosa verificate quindi se il vostro smartphone offre questa feature.

Purtroppo sempre meno brand integrano la radio FM e per scoprire se il vostro dispositivo la integra vi basta dare un'occhiata al menu delle istruzioni o scaricare un'app radio FM dal Play Store. Se il vostro dispositivo integra la radio FM ed il brand produttore ha attivato il chip dal lato software riuscirete ad utilizzarla senza problemi; in caso contrario visualizzerete sul display un messaggio di notifica, proprio come è accaduto a noi con il nostro Pixel quando abbiamo provato a lanciare l'app.

AndroidPIT radio fm error message
Purtroppo non è possibile ascoltare la radio FM offline su tutti i dispositivi Android. / © NextPit

Nel caso in cui il vostro Android ne sia in possesso ritenetevi fortunati perché potrete ascoltare la radio FM offline. In tal caso, oltre alla radio preinstallata sul vostro dispositivo, potreste utilizzare anche delle applicazioni alternative che trovate (con un po' di fatica, va detto) sul Play Store:

Disattivare il chip della radio FM è legale? 

Sì, i brand produttori possono decidere di disabilitare questo chip sui propri dispositivi. Dal punto di vista dell'utente però non è corretto pagare per una feature di cui in realtà non si può usufruire. Il NAB (National Association of Broadcasters) che si occupa di programmi radio e TV negli Stati Uniti, vorrebbe rendere obbligatoria l'attivazione del chip attraverso un disegno di legge. I produttori, nel frattempo, si difendono puntando sul fatto che podcast e streaming musicale siano più popolari tra gli utenti e che quindi la domanda per la radio FM non potrà fare altro che scomparire.

La radio FM (senza internet) però è un'altra cosa rispetto allo streaming e consente di risparmiare traffico dati e batteria (le app per lo streaming pesano parecchio sulla batteria). E poi se si desidera ascoltare la radio nel mezzo delle campagne toscane e non si ha a disposizione alcuna rete come si fa? Il punto principale, tuttavia, è che se si paga per questa feature i brand dovrebbero fornirla: spetta all'utente poi decidere se utilizzarla o ignorarla.

spotify vs youtube music
La radio FM però è un'altra cosa rispetto allo streaming. / © NextPit

Non tutto è perduto: Spirit1, Spirit2 e Next Radio vi vengono in soccorso

Avete una rom personalizzata? Spirit1 e Spirit2 potrebbero venirvi in soccorso. Le applicazioni permettono di utilizzare la classica radio FM senza l’utilizzo di cuffie. Entrambe sono a pagamento alla cifra di 8,99 e 8,49 euro, ma non è più possibile acquistarle direttamente dal Google Play Store. Verificate, prima, se il vostro dispositivo è compatibile. Le app sono disponibili esclusivamente sull'app ufficiale di XDA che potete scaricare a questo link.

Delle medesime app esiste anche una versione free, priva di funzione RDS e con opzioni ridotte all’osso, che trovate all'interno dell'app di XDA. Ricordatevi che funzionerà solo su firmware AOSP. Se desiderate sapere come flashare una rom da zero, ecco a voi la nostra utile guida.

Un'altra soluzione arriva poi dal NAB: l'istituto ha infatti creato un'app gratuita che permette di attivare la radio FM su diversi dispositivi. Per prima cosa controllate se il vostro smartphone fa parte della lista, ma tenete a mente che molti dispositivi Samsung non sono compatibili nonostante si trovino al suo interno perché in Europa montano chip diversi. Ad esempio l'S9 in Italia monta una CPU Exynos, mentre negli Stati Uniti una CPU Qualcomm.

Purtroppo non posso assicurarvi che con questi trucchi riuscirete senza alcun dubbio ad ascoltare la radio FM sul vostro dispositivo ma, quantomeno, ci potrete provare. Pensate che lo streaming accantonerà presto la radio FM una volta per tutte?

ULTIMI ARTICOLI

Articoli consigliati

13 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • La Radio FM è bella, diciamo che però io la uso solo per le mie curiosità di ricezione di zona in zona da fanatico della radio in generale, però volete mettere con lo streaming che cmq consuma pochi dati? Sullo streaming è la videata che frega, se si guarda la TV senza un piano illimitato come il mio allora si che consuma parecchio ma la radio assolutamente no, anche perchè prima io ero limitato come molti di voi ed ho testato la cosa tra flussi video e flussi audio. A penalizzare qualsiasi tipo di streaming è solo la batteria che si scarica più velocemente della tradizionale radio FM, quella è l'unica pecca che ho riscontrato. Per quanto riguarda le mancanze di segnale quello può capitare in entrambi le modalità in cui decidiamo di ascoltare la radio, quindi se la mettiamo così di veramente affidabile rimarrebbero solo i nostri buon file mp3 musicali. Ragazzi vi dico solo che in stream dove c'è campo ovvero in svariate zone d'Italia (dipende sempre dall'operatore telefonico e la sua effettiva copertura) il segnale arriva pulitissimo e non come l'FM che spesso per lo meno in Italia presenta fruscii a causa di altre frequenze vicine oppure si nota scarsità di segnale ascoltando la nostra stazione preferita per via che l'unica frequenza in zona proviene da un ripetitore lontano che non permette la giusta fruizione del segnale, pern non parlare della montagna dove nella classica modulazione FM in particolar modo nelle lontane province come ad esempio Ortisei (BZ) o che ne so Sestola (MO) tanto per dire, si beccano giusto quelle 5/6 stazioni radio nazionali e nella maggiore vanno Radio Maria, RTL 102.5, RDS e i primi 3 canali Rai, più qualche emittente regionale o localissima di zona. Altro fattore dell'FM (in svariate zone in negativo) la potenza del segnale che non da per tutto è ottimale poi mettici nelle zone di montagna qualche colle che scherma la ricezione oppure capita in un contesto completamente diverso di ritrovarci in città di pianura lontane dalle montagne come nel caso di Ferrara e/o Mantova che sono località in aperta pianura con ripetitori FM a raso per costrizione essendo come già detto lontane da zone montuose. Impianti montuosi che farebbero anche 50/60 km di servizio e a frequenze libere supererebbero i 100 km. Citando Ferrara e/o Mantova, esse sono località che si servono di ripetitori a raso qudi bassi in quota, spesso installati sui tetti di palazzi o nei campi aperti delle zone periferiche adiacenti alla città. Impianti che fanno 10/15 km di copertura da nord a sud e da ovest ad est, di conseguenza come si esce dalle città tutti quei segnali da quegli impanti spariscono e ci si ritrova con meno della metà dei segnali ricevuti in area urbana, poi parliamoci chiari è questa cosa va detta, in FM si ascolta quello che c'è e non da per tutto si ha vasta scelta di stazioni, frequenze che pullulano a go go come a Bologna, Milano, Torino, Verona, Roma tanto per dire. In streaming si ha vasta scelta d'ascolto a quello che sono i nostri gusti musicali, stazioni radio da tutto il mondo compresi quelli che si ascoltano in FM, è la cosa a mio avviso cambia parecchio. C'è immaginativi la figata di essere in Emilia ed ascoltare le radio locali della Calabria, mia regione nativa. Tipo io in auto mediante Bluetooth ascolto Radio Jukebox, Studio 54 Network, due tra le più noti realtà Calabresi, c'è ne sono altre che non sto ad elencare. Tutte stazioni che modulano si in FM ma in Calabria giustamente e non in Emilia. Poi aggiungo che ci sono molte stazioni radio che in FM non sono proprio presenti, quelle vengono denominate web radio, ne cito qualcuna di conosciuta: Dancefloor 90, Radio Deejay Time, 105 Dance 90 ecc. Insomma il repertorio è talmente vasto che se dovessi elencarlo tutto starei qua a vita quindi se avete letto fino a qua lo streaming è molto più conveniente dell'FM.
    Con questo non vuol dire che non sia favorevole al chip FM integrato sui vari smartphone, no anzi al contrario sono favorevolissimo perchè ci possono essere zone dove la linea internet scarseggia o e limitata specie in montagna, mentre in FM se pur limitati nella selezione di stazioni radio qualcosa arriva sempre e ci si accontenta. Diciamo che sia l'FM che lo streaming si supportano a vicenda entrambi. Spero in un futuro migliore che un giorno non molto lontano possano integrare in tutti gli smartphone in commercio anche il chip per la nuova tecnologia Radio DAB purtroppo ad oggi presente solo tramite accessori esterni ed app da installare. Il tutto sarebbe una accoppiata perfetta, 3 sistemi d'ascolto su un solo dispositivo, semplicemente il TOP.


    • Buonasera, mi serve il vostro aiuto. Ho preso da poco un asus zenfone 6, ed ha la radio incorporata..purtroppo non riesco con il tasto degli auricolari a cambiare stazione. Ho letto su vari forum che è normale ho devo acquistare degli auricolari particolari? Grazie in anticipo.


  • Ma perché prendervi un telefono vecchio tipo oppure una radiolina di quelle piccole non è più semplice?


  • Il mio LG V30 ha ancora la radio FM. L' ho usata una volta e, quando l' ho fatto, ho sentito della musica su Radio Maria.


  • Salve, vorrei sapere se sui Le Eco (modelli Cool 1, S3, Le2, Le3, Le2 pro e Le3 pro) è presente il sintonizzatore radio fm e, se si, se il relativo chip è attivato, grazie mille.


  • Salve. Ho un problema da risolvere. Non so se è il posto giusto dove chiedere, ho un Huawei p10 lite, vorrei ascoltare la radio fm non in streaming attraverso gli auricolari Bluetooth, è ovvio che per attivare la radio devo inserire gli auricolari con Jack, ma mi serve un app che mi interrompa l'audio negli auricolari con filo per commutare verso il Bluetooth. Grazie


  • Il tutto è stato studiato d'accordo con le compagnie per farti consumare dati, uniamoci e prendiamo tel con la radio FM incorporata...difficile ? io uso ancora S3 e spero che duri.


  • Non ho capito il senso di chiamarla"radio FM offline" la radio FM è radio FM non è mai online


  • peccato non sia compatibile col mio S7 edge pur essendo nella lista dei telefoni compatibili.ma le verificate le stupidate che scrivete o fate solo copia incolla e ci appiccicate le pubblicità?


  • Finalmente qualcuno che parla della vecchia, cara radio FM offline. Ai tempi del SO Symbian, alla FM era possibile applicare le regolazioni del mixer o del loudness. So che Android in qualche modo impedisce tali regolazioni: esiste qualche App che consente la regolazione dei toni della FM?
    Infine, un suggerimento: perché non inserire nei VS tests anche le caratterisiche audio (musica ed FM)?. Ben poche volte si ha un'idea approfondita di come "suonano in cuffia" i nostri devices.
    Grazie


  • E io che ho un s5mini devo usare internet per ascoltare la radio?

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica